Insight

Immagine dell'insight.
The Influences Cap. 2 - Fujima

Nel secondo episodio della nostra rubrica vogliamo parlare di Fujima, una band alternative-rock composta da quattro giovani di Oristano (Sardegna), formatasi nel 2011 che vede Jacopo come voce, chitarra e organo, Alessandro alla chitarra, Francesco al basso e Mario alla batteria.

La loro evoluzione ha ispirazioni diverse e per questo abbiamo deciso di toccare passo passo i vari blocchi musicali che nel tempo hanno dato luce a quello che è il loro progetto.
Nelle loro canzoni si sentono melodie forti che a tratti rimandano alla musica rock degli anni ’80 e possiedono anche una vena malinconica che non guasta per gli amanti del new wave come noi.

Possiamo affermare che i loro canoni siano improntati maggiormente su band come i Pixies, gruppo alternative rock della fine degli anni ’80, che, come i Fujima ci ricordano, fanno parte del background della loro adolescenza quando nel saggio musicale di terza media si trovarono a suonare ‘’Where is My Mind’’ (uno dei brani più famosi dei Pixies).

Anche i Nine Inch Mails trasmettono perfettamente l’idea di ‘’potenza sonora’’ , quello che gli stessi Fujima vorrebbero riuscire a raggiungere. Una canzone per loro significativa di questi ultimi è ‘’Closer’’ poiché (a quanto sostengono) possa far venire voglia di fare l’amore. E cosa meglio della musica può unire desiderio e piacere?

Andando avanti troviamo i June of ’44, qui però qualcosa va contro il lato rock dei nostri protagonisti; infatti ascoltando brani come ‘’June Miller’’ si sentono schegge di math, post ardore e jazz che ricompongono un originale quadro sonoro nel quale groove e melodia coesistono.

Clip Your Hands Say Yeah hanno invece insegnato alla band emergente che non bisogna per forza suonar bene per fare belle canzoni o essere intonati per piacere, oppure un altro parere è relativo ai Pavement, una band che è in grado di fregarsene del parere altrui, fare musica per il piacere di farla scrivendo anche testi stupidi (così definiti) solo per creare un modo differente di far musica.

Tornando su scie alternativ rock/noise pop della fine degli anni ’80 incontriamo The Jesus and Mary Chain, i Fujima ci raccontano che il suono di ‘’Just Like Honey’’ unisca melodie noise in maniera sublime.

Ma anche i Blur mai uguali a se stessi e pur sempre riconoscibili hanno dato un tocco alle note dei Fujima accompagnando un profondo ritmo melodico.

Verso la fine sono citati anche Bob Dylan e Lou Reed, due cantautori che hanno fatto la storia della musica ma rappresentano anche due icone importanti in campi artistici che non racchiudono solo il contesto musicale.
‘’Perfect Day’’ è ovviamente uno dei capolavori più conosciuti e meglio riusciti dei Velvet Underground.

I Joy Division e i New Order chiudono così questo percorso. Sono la parte fondamentale e principale per la realizzazione dei Fujima, tanto che loro stessi sostengono di dover gran parte del loro lavoro ai JD con le canzoni ‘’She’s lost control’’, un disco quello di ‘’Unknow Pleasures’’ che ha dato lavoro a moltissimi artisti non solo in capo musicale, e di sicuro è stato colonna sonora di molti sognatori.

Embed



  • Contenuti multimediali

Nessun contenuto multimediale disponibile.


  • Galleria