Live Report

Immagine del live report.
13.07.2017 Costello's Records Festival @ Mare Culturale Urbano

Settimana scorsa a Milano si è tenuto il Costello's Records Festival al Mare culturale urbano, un centro di produzione artistica nella zona ovest di Milano, facilmente raggiungibile. Una chicca per gli occhi e non solo, infatti Mare culturale urbano ospita eventi e offre anche un'ottima selezione culinaria, una piccola cascina immersa nel verde tra i palazzi del centro città.

Il modello operativo di questa struttura si è sposato perfettamente con l'idea di Simone Castello e del suo staff che per la prima volta hanno dato vita ad un festival comprendente tutte le proposte musicali lanciate proprio dall'etichetta Costello's.

Partendo alle ore di un aperitivo, tra qualche cocktail, sedie sulla ghiaia, tavoli coperti da archi in pietra con lucine da esterno che verso sera illuminavano la situazione di luce soffusa, e perchè no anche un po' romantica.
Alcuni degli artisti presentati li avevamo già incontrati più volte ma è stato magico vederli tutti raggruppati come una grande famiglia.

La lineup comprendeva nomi a noi noti come per esempio Vikowski, che è stato uno dei primi, suonando con il cielo ancora al tramonto, una scelta azzeccata per scaldare l'atmosfera e incuriosire il pubblico ancora alle prime armi.
Poi ci sono stati i Gospel, Le Pinne, Bonetti, I Miei Migliori Complimenti, i nostri cari amici Pagliaccio che da anni ci fanno sorridere e fedeli al loro repertorio musicale danno la giusta sensazione di essere a casa.
Continuando abbiamo sentito poi, I Nastri e per finire Liede che hanno concluso la serata con un live all'insegna dell'improvvisazione.

Alle 00:00 si è dovuto spegnere l'impianto acustico, ma questo non ha fermato l'entusiasmo dell'ultimo gruppo che ha voluto continuare la loro scaletta (su grande richiesta del pubblico) e ha visto avvicinarsi sempre più gli spettatori formando un cerchio dinnanzi al palco, cantando e ballando. Tutti tristi forse che la festa stesse per finire e vogliosi di andare avanti una canzone dopo l'altra.
Perchè la serata di giovedì è stata esattamente una festa, una bella emozione e sopratutto un ottimo inizio per questo festival che si è presentato semplice e diretto, proprio come Costello's si fa conoscere.
Facce sorridenti, rilassate, a volte quasi pacifiche tutte attorno ai due palchi raccolti e vicini sulla quale la serata si è divisa.

Il bello della musica, come piace a noi, non è solo il ritmo o ciò che si sente ma anche quello che si avverte. La voglia di restare fino alla fine, di canticchiare raccolti in un posto intimo e caldo, dove tutti ti accolgono e ti fanno sentire sereno.
Una bellissima occasione per riunirsi e stare a contatto con chiunque in un posto che accoglie le proposte del territorio e le lascia libere di esprimersi, perchè la cultura è bella e va valorizzata.

Speriamo che sia un episodio di una lunga serie, nell'attesa di scoprire le novità di questo inverno nella famiglia Costello's.

Embed



  • Contenuti multimediali

Nessun contenuto multimediale disponibile.


  • Galleria

Nessuna immagine disponibile.